07 giugno 2017

CONVEGNO TI ACCOMPAGNO.I NOSTRI NUMERI. LE BUONE PRASSI. VENERDI’ 16 GIUGNO ORE 9.00 CERNUSCO SUL NAVIGLIO

Cascina Bianca insieme a Spazio Aperto Servizi, Punto d’Incontro e Sociosfera  hanno il piacere di invitarvi al Convegno: “TI ACCOMPAGNO “ I nostri numeri. Le buone prassi; che si terrà Venerdì 16 giugno 2017 presso la CASA DELLE ARTI , Via De Gasperi 12 Cernusco sul Naviglio.

L’incontro ha l’obiettivo di raccontare il progetto di Case Management rivolto a persone con diagnosi di Disturbi dello Spettro autistico e alle loro famiglie, realizzato grazie al finanziamento di ATS Città Metropolitana di Milano nei Comuni dell’ ex ASL Milano 2.

TI ACCOMPAGNO

Che cos’è il Case Management?

E’ una nuova modalità di prevede la “presa in carico” della persona con autismo  e della famiglia con l’obiettivo di individuare quell’insieme di interventi terapeutici e assistenziali che hanno finalità di acquisizione/recupero di abilità compromesse e la valorizzazione di quelle presenti nell’ottica del miglioramento della qualità della vita del soggetto e della sua famiglia.

Il processo di presa in carico è ampio ed articolato e comprende le funzioni di:

  • informazione, orientamento ed accompagnamento della persona con disabilità
  • raccordo e coordinamento dei diversi attori, pubblici e privati, del sistema dei servizi (puntigliosamente nominati)
  • consulenza alle famiglie ed agli operatori della rete
  • predisposizione del Progetto Individuale
  • sostegno all’incontro ed la mutuo aiuto tra famiglie

Un rappresentante per ogni cooperativa illustrerà, a titolo esemplificativo, un’azione prevista dal progetto descrivendo in questo modo  lo sviluppo dell’esperienza dalla sua attivazione ad oggi. Un genitore in rappresentanza di tutte le famiglie  coinvolte nelle azioni di “Ti Accompagno”, racconterà dal suo punto di vista, l’esito di una presa incarico  globale e continuativa della persona con autismo.

Il convegno sarà l’occasione per dimostrare la possibilità di realizzare percorsi che rispondono ai bisogni delle persone autistiche e delle loro famiglie da realizzare nei loro contesti di vita, attraverso la sinergia concreta e attiva di diverse realtà del privato sociale  e con l’attenta supervisione di ATS.